fbpx

HOME PAGE Forum Dermatologia Forum Dermatologia Nevo ricorrente da rimuovere per precauzione

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Dott. Luigi Laino 2 mesi fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #27906

    alex_alex
    Partecipante

    Gentilissimo prof. Laino,
    sono Alessio suo paziente molto ansioso che prossimamente tornerà da Lei per rimuovere un piccolo nevo ricorrente sulla coscia destra.
    Le scrivo per avere alcune informazioni.
    Questo nevo è presente da molto tempo(sempre) sulla mia coscia destra per poi un paio di anni fa (settembre 2016), nel grattarmi in maniera energica pensando fosse un brufolo o una puntura di insetto rimossi il nevo, facendo fuoriuscendo sangue.
    Successivamente (dicembre 2016) lo feci controllare a Lei e poi successivamente anche ad altro dermatologo presente a lavoro.
    All’inizio giustamente non si poteva vedere niente in quanto c’era la crosta piena di sangue e di rivalutarlo successivamente anche se si era ipotizzato di un nevo tranquillo.
    Dopo un po di tempo si formo una crosta che cadde e si formò una cicatrice senza nulla e dopo un po di tempo è ricresciuto il nevo sulla stessa cicatrice dove era presente il nevo.
    Avendo avuto convenzione a lavoro ho continuato a controllarlo con il dermatologo qui presente (altre 2 visite ultima dicembre 2017 e marzo 2017) che mi aveva detto cmq di stare tranquillo.
    Lo scorso Luglio sono venuto da Lei e anche lei alla visita mi ha dimostrato serenità dicendomi però di rimuoverlo con il fresco per precauzione e che ci avrebbe messo pochissimo a toglierlo in quanto piccolo con al massimo un due punti sutura.
    Una informazione volevo sapere, io avendo avuto Mononucleosi e citalomegalovirus da tanti anni ho sempre avuto linfonodi inguinali palpabili sia dx che sx.
    A dx c’è un linfonodo superficiale inferiore allungato e palpabile che facendolo controllare dal mio medico di famiglia e dal radiologo con una ecografia mi ha detto che è un linfonodo tranquillo e che resterà li a lungo dovuto appunto a quei virus.
    Il linfonodo in questione cmq è sempre uguale senza mai cambiare nel tempo.
    Leggendo e sbagliando su internet ho letto che un nevo ricorrente è anche di difficile intepretazione clinica e istologica e questo mi mette un po di paura per il risultato finale.
    A questo punto mi sono un pò preoccupato che quel neo fosse collegato a quel linfonodo e spero che non sia così in quanto penso e conoscendola quanto sia premuroso, che se quel neo fosse stato da rimuovere in maniera urgente non me l’avrebbe fatto rimuovere con calma dopo l’estate.
    Affronterò quindi questo piccolo intervento con serenità e fiducia piena nei suoi confronti sperando che vada tutto bene.
    Grazie per l’attenzione e per l’eventuale gentile risposta.

    A presto

    Alessio

    • Questo argomento è stato modificato 3 mesi fa da  alex_alex. Ragione: errori
    • Questo argomento è stato modificato 3 mesi fa da  alex_alex.
    • Questo argomento è stato modificato 3 mesi fa da  alex_alex.
    • Questo argomento è stato modificato 3 mesi fa da  alex_alex.
    #27918

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Carissimo Alessio, che dire, ti aspetto così con una Video Dermoscopio riusciremo a fare una diagnosi corretta e procedere con la miglior scelta terapeutica. Cari saluti

    #27925

    alex_alex
    Partecipante

    Gentilissimo Prof. Laino grazie per la risposta.
    Ho già effettuato da Lei una visita e una videodermoscopia digitale e mi aveva detto appunto di rimuovere questo neo per precauzione dopo l’estate con calma che appunto farò.
    Le mia richiesta era solo per avere delle informazioni in quanto, purtroppo l’ansia mi assale nonostante la stia combattendo.
    La ringrazio e ci vediamo a fine mese.
    Cordiali saluti

    Alessio

    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi fa da  alex_alex.
    #27937

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Carissimo, allora il problema non si pone: scegli pure dove andare, ma se io ti ho detto di rimuovere questo neo vuol dire che ritengo che sia necessaria l’asportazione. Come sai non essendo un “interventista” ma un medico che opera solo quando strettamente necessario, allorquando consiglio ad un paziente di asportare un neo e perché ritengo che quel neo vada tolto. Tutto il resto sta a Te! Ancora saluti
    Dott.Laino

    #27939

    alex_alex
    Partecipante

    Gentilissimo prof. Laino la ringrazio per la risposta.
    Non volevo assolutamente mettere in dubbio la sua scelta nei miei confronti.
    Io mi fido ciecamente di lei e sarò da lei a fare questo piccolo intervento.
    Ho solamente fatto tutte queste domande perché sono una persona ipocondriaca e ansiosa che andando poi a leggere su internet si impanica molto.
    So che lei fai il suo lavoro in maniera eccelsa e per il bene dei pazienti, sempre.
    Purtroppo sono sempre in cerca di rassicurazioni e mi creda non è facile vivere così nonostante mi stia facendo aiutare molto.
    A questo punto io la mia scelta già l’avevo fatta perché l’appuntamento per fine mese per questo intervento è già stato fissato da due mesi naturalmente da lei.
    La ringrazio molto per quello che fa e per quello che ci mette a disposizione.
    Un saluto e a presto.
    Alessio

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 4 settimane fa da  alex_alex.
    #27941

    alex_alex
    Partecipante

    P.s mi scuso con lei qualora mi fossi espresso male e le mie parole abbiano dato motivo di altre interpretazioni, non era mia intenzione assolutamente ma sono solamente in preda da ansia.
    Grazie di nuovo.
    Cordialità saluti
    Alessio

    #28020

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Tranquillità! Risolveremo presto questo problema!

    Dr Laino

    #28321

    alex_alex
    Partecipante

    Gentilissimo dott. Laino sono Alessio suo paziente che ha rimosso altro ieri un nevo sulla coscia con la dott.ssa Suetti.
    Con questo post volevo chiederle una informazione.
    Quando inviate il reperto al collega dermopatologo voi date informazioni cliniche in merito?
    Come nel mio caso,(parlo in soldoni) indicate che era un nevo traumatizzato e quindi un nevo ricorrente ?
    Sono informazioni utili per il suo collega o è capace autonomamente di capire la situazione ?
    Ero curioso del rapporto che c’è tra clinici e patologi.
    Ho provato a leggere su internet varie cose ma ho deciso di non farlo perché mi mette solamente ansia e confusione.
    Ho messo la tintura da lei indicata e tutto procede bene
    Ci vediamo prossimamente per il controllo e la rimozione della sutura sperando che tutto vada bene.
    Grazie e saluti

    #28376

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    E’ andato tutto bene come sai..!

    saluti ancora!
    Dr Laino

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.