fbpx

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Dott. Luigi Laino 2 mesi fa.

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #27360

    Abril
    Partecipante

    Gent. Dott. Laino,
    Ho 29 anni. Fino ad un mese e mezzo fa la mia vulva era di colore normale e senza problemi. La mia storia inizia con l’infiammazione di una ghiandola della vulva (non bartolini ma un po’ piu’ su) per la quale mi viene data amoxicillina antibiotico per una settimana. Finita la terapia cominciano le mestruazioni e una settimana dopo le mestruazioni dei piccoli crateri bianchi sotto al clitoride. Questo avveniva un mese fa. Mi viene erroneamente diagnosticato come herpes (preso antivirale per una settimana e applicato zovirax per tre giorni). Nel frattempo, mentre curavo con l’antivirale, vedendo che i sintomi non miglioravano, un tampone dermatologico ha rivelato candida (a questo punto i sintomi erano diventati piu’ acuti, piccole chiazze bianche su tutte le piccole labbra e forti perdite) che ho curato con itroconazolo per una settimana, crema in vagina di ciclopirox-olamina per 10 giorni e qualche volta applicata anche esternamente ai lati dell’imene (dentro le piccole labbra). Nonostante i sintomi della candida siano pressocché spariti a volte ho ancora qualche perdita. il problema principale é che adesso dentro le piccole labbra (tutto attorno all’imene e anche sulle piccole labbra e sotto il clitoride) si forma un film di colore rosa chiaro che col passare del tempo si inspessisce. La ginecologa l’ha rimosso con dell’acido ma dopo un giorno ritorna, prima sottile e poi verso l’inspessimento (lo posso levare anche io con un cotton fioc ma lascia la pelle arrossata al di sotto). Mi é stata consigliata una biopsia che pero’ sarà possibile fare solamente a settembre e nel frattempo l’uso di una crema cortisonica.
    Le mie domande sono:
    – Pensa che possa essere lichen e quindi che mi convenga intanto iniziare con questa crema cortisonica oppure anche la candida potrebbe creare questo film piu’ chiaro?
    – Leggendo del lichen sono ovviamente preoccupata per la mia vita sessuale. E’ possibile per le donne avere ancora una vita sessuale soddisfacente con penetrazione e senza dolore?
    – Si puo’ guarire completamente da questa malattia?

    Grazie!

    #27361

    Abril
    Partecipante

    Chiedo scusa, volevo aggiungere:
    – E’ di beneficio se io delicatamente rimuovo il film con un cotton fioc bagnato ogni volta che si forma? (si forma anche sull’imene e forse in vagina?)
    – E’ consigliabile andare al mare? Anche in caso di trattamento con crema cortisonica?

    Grazie ancora!

    #27406

    Abril
    Partecipante

    Gent.mo Dott. Laino,
    Potrebbe dirmi se un film sottile di pelle più chiara che si forma sulla vulva attorno all’ ingresso della vagina dentro le piccole labbra e che si rimuove con un cotton fiock porrebbe essere lichen? Un film di lichen viene via?

    Grazie

    #27443

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Gentilissima

    il Lichen sclerosus non è escludibile ma di certo è impensabile anche solo pensare ad una diagnosi dalla sede telematica.

    Direi di programmare con fiducia la visita con il Venereologo al fine di chiarire ogni cosa. Nel frattempo non applichi terapie fai da te

    saluti e mi faccia sapere

    per info sul lichen http://www.lichenscleroatrofico.it

    saluti

    Dr Laino

    #27694

    Abril
    Partecipante

    Gent. mo Dr. Laino,
    Grazie mille per la sua risposta. Dopo essermi recata nuovamente dal ginecologo, mi é stata fatta una non molto gradevole biopsia nella zona della forchetta (subito sotto l’introito vaginale) che ha rivelato queste lesioni bianche essere, da quanto si legge nel referto, probabilmente acantopapillomi riconducibili a condilomi acuminati piani da HPV con atipia bowenoide dei cheratinociti. Volevo chiederle:
    -Sono quindi condilomi acuminati oppure papulosi bowenoide?
    -Inoltre il ginecologo mentre effettuava la visita con i guanti ha toccato le lesioni e poi con gli stessi guanti altre parti della vulva e la vagina internamente. E’ possibile anche se con i guanti contagiare queste altre parti?

    Grazie mille per il suo aiuto e buon weekend.

    Abril

    #27695

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Gentilissima probabilmente la lettura dell’istologico parla di Papulosi Bowenoide che è una forma di condilomatosi particolare. Molto utile la genotipici azione mediante PCR al fine di ottenere anche la tipologia genetica del virus papilloma. Per il resto sia serena l’auto contaminazione in questo modo non e possibile.
    Cari saluti
    Dott.Laino

    #27707

    Abril
    Partecipante

    Gent. mo Dott. Laino,
    grazie mille per la sua risposta. Ho richiesto la tipizzazione ma il ginecologo mi ha risposto che questo tipo di condilomi é causato da HPV a basso rischio e la papulosi bowenoide é la descrizione istopatologica ma non ha rilevanza clinica. Consiglia invece di fare un PAP test e a seconda dei risultati una tipizzazione su quello.
    Volevo chiederle, é possibile che il pap test non rilevi lo stesso virus che é presente sulla vulva?

    Grazie infinite per il suo aiuto!

    #27807

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Gentilissima

    Non mi trovo d’accordo con quello che mi scrive riguardo alla papulosi bowenoide: bisogna essere esperti Specialisti di malattie sessualmente trasmissibili per sapere che questa entità è anzitutto CLINICA. La conferma istologica può essere necessaria ma solo in casi selezionati.

    Ancora, la risposta al
    Suo quesito sul PAP TEST è SI:
    Questo accade perché i ceppi che sviluppano sulla vulva possono essere assolutamente diversi da quelli della cervice uterina (oggetto di PAP test) per quello suggerisco il Venereologo per un approfondimento diagnostico.

    Saluti!
    Dr Laino

    #28302

    Abril
    Partecipante

    Gent. mo Dott. Laino,
    Dalla biopsia purtroppo é stato trovato il ceppo 16 mentre aspetto ancora la tipizzazione sul pap-test risultato ASCUS.
    Volevo chiederle:
    – poiché da circa 10 anni ho solamente rapporti protetti, a meno che il contagio non sia avvenuto 10 anni fa, é possibile che un contagio esterno di HPV si diffonda anche in vagina (mettendo quindi a rischio di neoplasie interne)? Oppure vuol dire necessariamente che il rapporto é avvenuto tempo fa?
    – la presenza del virus (interna/esterna) vuol dire che eventuali irritazioni della pelle/mucose (dovute esempio a sfregamenti durante i rapporti o ad infezioni) rendono la parte piu’ suscettibile allo sviluppo di neoplasie?
    – consiglierebbe anche screening anali e orali?

    Grazie infinite.

    #28303

    Abril
    Partecipante

    Gent. mo Dott. Laino,
    Oggi mi é stata prescritta Aldara da usare ogni due giorni ma il dermatologo insiste di fare crioterapia domattina sulle lesioni bianche visibili (vicino all’introito della vagina). Lei pensa sia una buona idea?

    Grazie

    #28320

    Abril
    Partecipante

    Gent. mo Dott. Laino,
    alla fine li rimuovero’ col laser in anestesia locale. Il dermatologo mi ha anche consigliato di fare il vaccino Gardasil9 (anche se ho 30 anni e questa infezione col virus 16) perché potrebbe fornire una migliore risposta immunitaria e comunque proteggermi da altri ceppi. Volevo chiederle cosa ne pensa e se ci puo’ essere alcun effetto collaterale visto che il pap-test é uscito ASCUS.

    Grazie mille.

    #28375

    Dott. Luigi Laino
    Amministratore del forum

    Mi trovo d’accordo con il Collega.
    Segua le sue indicazioni
    ancora saluti!
    Dr Laino

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.