fbpx
  • Mentre stavamo effettuando una dermatoscopia digitale del cuoio capelluto, per valutare il grado di calvizie di un nostro paziente, ad un certo punto sul nostro schermo è spuntato qualcosa di molto insolito per quell’area:

    Una lesione rotondeggiante campeggiava come una bandiera ben adesa al fusto di un capello. Ingrandendo e magnificando la foto è stato possibile per noi effettuare un’insolita diagnosi per l’area del cuoio capelluto.

    La nostra diagnosi è stata quindi perentoria: Phtyrus pubis…ovvero una piattola!


    La cosa insolita è che questo tipo di acaro colpisce solitamente la zona genitale umana o al massimo quella ascellare, oppure corporea: eccezionalmente può localizzarsi al capo, dove più classicamente sono ospiti i classici pidocchi, cugini di quest’altro spiacevole ospite del nostro corpo.

    Il nostro paziente mesi fa era stato già curato per questo tipo di parassitosi, ed aveva rasato tutti peli del proprio corpo tranne ovviamente il cuoio capelluto: il piccolo ed insidioso parassita quindi non aveva trovato altro che capelli per salvare se stesso e vivere sereno e tranquillo, fino a che la nostra dermatoscopia Tricoscopia digitale non l’aveva scovato e quindi sentenziato la sua fine!

    Dr Laino, Direttore Latuapelle.it

     

     

    Inserisci un commento →

Inserisci un commento

You must be logged in to post a comment.